I benefici del contatto con la natura

Contatto con la natura i benefici

Bentornati su LivingDeepLife, oggi  andremo ad analizzare qualcosa di molto importante. I benefici del contatto con la natura.

Se desideri rimanere aggiornato sulle nostre novità seguici su InstagramFacebookTwitterTumblrPinterest.

Puoi anche ricevere le notifiche dei nostri articoli sul nostro fantastico gruppo Telegram.

In questo articolo Come reagiamo quando siamo in mezzo alla natura? E sopratutto perchè? Queste domande troveranno risposta nel seguente articolo. Andiamo adesso a vedere più da vicino di che cosa stiamo parlando.

Aumento della creativita del 50%

Un esperimento condotto da Paul Atchley (professore di psicologia presso l’Università del Sud della Florida). Ha dimostrato che stare a contatto con la natura ha effetti proficui sulla creatività.

Il tutto è stato analizzato su gruppi di ignari escursionisti di età diverse. Includeva sia persone di sesso maschile che femminile.

I gruppi presi ad esame erano escursionisti in varie parti degli Stati Uniti. Alaska, Colorado e Washington.

I gruppi non erano comunicanti. La cosa che avevano in comune era che avrebbero passato dai 4 ai 6 giorni nella natura incontaminata. Con la proibizione totale della tecnologia.

I dati riscontrati parlano chiaro.

Il vagare della mente rafforza il ripristino dell’attenzione.

Il risultato dell’esperimento mostra dati molto incoraggianti con un  incremento della creatività e l’abilità di risolvere problemi ben del 50%. Il dato è una media ottenuta dal sesso e dall’ età dei partecipanti. (Atchley et al., 2012). 

Come mai accade questo?

Gli psicologi hanno spiegato che la società attuale è piena di eventi improvvisi. (cellulari che squillano, clacson che strombazzano, televisioni ad alto volume,sirene ecc.)

Questi eventi catturano l’attenzione e ci conducono a distrarci facilmente. I benefici del contatto con la natura sono caratterizzati da suoni gentili, che permettono al sistema attentivo esecutivo di essere pienamente in funzione. (Atchley et al., 2012).

Sicuramente parte di questi benefici è data in parte anche dagli ioni negativi sostanze rilascate dalle piante. Leggi l’articolo a riguardo per capire a fondo.

Riduzione dello stress

Un altro beneficio del contatto con la natura viene direttamente dal mitico Giappone.

Il popolo giapponese è amante delle passeggiate nelle foreste al fine di migliorare la loro salute mentale. Questa tecnica prende il nome di Shinrin-yoku. Ha due significati molto simili che sono “bagno nella foresta” o “trarre giovamento dall’atmosfera della foresta”.

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori giapponesi ha rilevato che questa pratica è particolarmente utile per coloro che soffrono di stress. (Morita et al., 2006). 

La ricerca, condotta su un campione di 498 soggetti, ha mostrato migliorie sia nel sistema immunitario che nel sistema cardiovascolare. Si verifica un aumento i livelli di energia, riduzione dei livelli di zucchero nel sangue,  riduzione di ansia, depressione e stress. Infonde una sensazione di benessere e rilassamento.

Questo è dato dal fatto che le conifere emettono (tramite i loro aghi) delle sostanze chiamate fitocidi. (composti organici volatili in grado di proteggere gli alberi dai piccoli parassiti e garantire la purezza dell’aria). Respirarli fà molto bene al corpo umano. Combattono i danni delle cellule, attivano il nostro sistema immunitario e abbassano i livelli di cortisolo e noradrenalina, gli ormoni dello stress. Inoltre, c’é un altro aspetto da considerare. Sono i miliardi di batteri (per mq) che proliferano nella terra che penetrano nelle nostre vie aeree ed entrano in contatto con la nostra pelle. Ad esempio il Mycobacterium vaccae, che stimola la produzione di serotonina. Il Lactobacillus bulgaricus batterio contenuto nelle pillole e bevande probiotiche e che in genere si assume per contrastare le infiammazioni e prevenire lo stress ossidativo. Questi sono solo alcuni esempi.

Il tutto avviene già dopo due sole ore di shinrin-yoku.

A sostegno di questo ho trovato un un ulteriore studio condotto nel 2013 pubblicato sul Journal of Environmental Psychology. Il quale ha spiegato che ascoltare il cinguettio degli uccelli contribuisce a migliorare la sensazione di benessere che proviamo e ad alleviare lo stress.

Per concludere voglio citare il naturalista e scrittore scozzese John Miur che scrisse:

In ogni passeggiata nella natura l’uomo riceve molto di più di ciò che cerca.” 

Miglioramento della memoria

Un altro beneficio del contatto con la natura viene mostrato dall’esperimento è stato svolto da Marc G. Berman ed i suoi collaboratori presso l’Università del Michigan.

Il team ha voluto testare l’effetto dei paesaggi sulle funzioni cognitive (Berman, Jonides & Kaplan, 2008).

I partecipanti coinvolti nello studio dovevano ripetere in ordine inverso delle sequenze di numeri. L’esercizio aveva una durata di 35 minuti.

Dopodiché i partecipanti sono stati divisi in due gruppi. Il primo è stato fatto camminare in un bosco mentre il secondo ha svolto la camminata in una strada affollata della città.

Al loro ritorno i partecipanti hanno svolto nuovamente l’esercizio di memoria precedente.

I risultati emersi sono davvero molto incoraggianti in quanto mostrano che le abilità di memoria sono aumentate del 20% per il gruppo che ha camminato nel bosco. Molto probabilmente questo è dalla presenze massiccia di colore verde nelle foreste. Scopri di più nel nostro articolo dedicato al potere del colore verde. Al contrario invece, il gruppo che ha fatto la passeggiata nella strada affollata non ha mostrato miglioramenti.

E chi vive in città? Come fà ad ottenere i benefici del contatto con la natura?

Dopo tutti questi esperimenti viene quasi da domandarsi se chi vive in città sia praticamento spacciato. A quanto pare invece il potere della natura non si ferma qui. Andiamo allora a vedere altri rimedi per migliorare la nostra salute psicofisica.

Un esempio? Il semplice traslocare in un’area urbana più verde da un’incredibile spinta per la salute mentale. Ian Alcock autore dello studio basato su questa tesi affermato: “Abbiamo osservato che gli individui che traslocano in aree urbane più verdi hanno significativi e duraturi miglioramenti per ciò che concerne la salute mentale. Questi risultati possono essere utili a chi progetta le aree urbane. Inserire in città nuovi spazi verdi può avere l’effetto di migliorare la salute di ciascun singolo cittadino cosa che, a cascata, influisce positivamente sul benessere della comunità”.

Per questo articolo consigliamo uno dei libri migliori per quanto riguarda il contatto con la natura ed i suoi benefici.

Il secondo conisglio è quello ti mettere lo zaino in spalla e di andare a fare una bella camminata in montagna o in qualche posto dove ci sia della natura. E per chi vive in città, andate al parco e godetivi l’aria aperta.

CLICCA QUI

 

5 commenti su “I benefici del contatto con la natura”

  1. Pingback: La luce naturale (vitamina D) ed i suoi benefici - Living Deep

  2. Pingback: Come depurare il corpo naturalmente ⚫ i 5 elementi - Living Deep

  3. Io vivo in mezzo al verde, ho anche un giardino, ho montagne attorno a me, un ruscello vicino casa, sembra tutto cosí perfetto e bello ma io invece percepisco malinconia e desolazione. La poca presenza umana mi mette molta tristezza. Da quando vivo qua, e ho lasciato la vita frenetica della città, mi sento svuotata, apatica e triste. Non vedere gente, non sentire rumori mi da un senso di desolazione assurda. Ogni volta devo andare in centro per vedere gente e sentirmi viva perchè qui mi sento spenta. Ho pensato che il motivo fosse l’energia di questo posto, in cui si son svolti scontri e in cui ci son stati morti. Ho dubitato sulle presenze negative dentro casa, poichè sto con una persona che ama questo posto verde e solitario, ed è introverso e misantropo. Comunque non son riuscita a capire come mai qui io abbia trovato tutt’altto che gioia. Invece se vado in montagna, ad una certa quota, e nei boschi, respiro molto meglio e mi sento molto meglio. Come mai?

  4. Pingback: Meditazione nella natura beneficiMeditazione nella natura - Living Deep Life

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *