I benefici del digiuno intermittente

Bentornati su Living Deep; oggi tratteremo i benefici del digiuno intermittente.

Se desideri rimanere aggiornato sulle nostre novità seguici su InstagramFacebookTwitterTumblrPinterest.

Puoi anche ricevere le notifiche dei nostri articoli sul nostro fantastico gruppo Telegram.

Per pima cosa scopriamo insieme cos’è il digiuno intermittente e perché questo regime sta diventando sempre più “famoso”.

 

COSA S’INTENDE PER DIGIUNO INTERMITTENTE?

E’ molto difficile poter dare una definizione a questa tecnica di alimentazione.  Ci sono diverse ideologie e, di conseguenza, applicazioni.

In questo articolo mi prendo il compito di condividere con voi informazioni che derivano direttamente dai miei cari amati guru dell’India.

Quindi possiamo dire così: in questo articolo descriveremo ciò che i saggi indiani intendono e hanno sempre praticato, e che in occidente (come di consueto) pratichiamo solo dopo studi scientifici, dibattiti, ecc.. conducendoci a uno dei principi illusori: il dualismo; “c’è chi dice che fa bene, c’è chi dice che fa male”.

Quindi ci ritroviamo sempre punto a capo, come cavolo mi devo comportare? A chi devo credere?

Vediamo cosa dicono i grandi maestri

Per digiuno intermittente s’intende suddividere la giornata in soli due pasti.

Dopo il primo pasto si attendono 8 ore (ai minimi consentiti 5/6 ore), dopodiché si consumerà il secondo e ultimo pasto della giornata.

Abbiamo un ulteriore accorgimento, a mio avviso una vera e propria chicca!

Vediamolo nel successivo paragrafo ovvero…

PERCHE’ IL DIGIUNO INTERMITTENTE?

Innanzitutto abbiamo bisogno di comprendere che questi guru seguono i cicli dei mandala, hanno conoscenze profonde sia fisiche che spirituali e prima di ogni altra cosa seguono la verità, la natura.

Fatta questa premessa, ora iniziamo a leggere questo articolo mettendoci la NOSTRA testa.

Un corpo umano che vive per 60 anni si stima che assuma circa 14.000 kg di cibo nella sua intera vita.

Proviamo solo per 5 secondi a immaginare quanta massa possano occupare tali chilogrammi, tutto lavoro che il nostro corpo deve svolgere, oltre le funzioni involontarie per le quali non smette MAI di lavorare per tenerci in vita; nemmeno mentre dormiamo!

Prima di ogni altro principio, ora, è il momento perfetto per sviluppare il tanto famigerato amore per se stessi.

Rendiamoci conto di quanti problemi esistono correlati all’alimentazione, non ne voglio elencare nemmeno due perché sarebbe d’insulto alla vastità dell’argomento.

Il benessere fisico è riflesso nella mente (e viceversa) perché siamo tutt’uno; dopo un pasto non mi posso sentire pesante o appisolato, tutt’altro! Vitale, tonico e dinamico!

Sembra normale parlarne così vero?

Amore per se stessi appunto, ecco uno degli insegnamenti che ci arriva dal lontano oriente.

Tradotto nell’alimentazione: digiuno intermittente

Significa dare al corpo del tempo per purificarsi, riposare, recuperare, digerire bene, sfruttare al meglio le energie procurate col pasto precedente.

Con questo distanziamento di 6/8 ore, senza mangiare niente nel mezzo, la maggior parte delle cellule cancerose morirà.

Tuttavia alcune di loro sono dure a morire, ed ecco che arriviamo alla chicca di cui parlavo poco fa: Ekadashi

Ekadashi (in sanscrito “undici”) indica proprio l’undicesimo giorno di luna calante e l’undicesimo giorno di luna crescente.

Non dobbiamo, innanzitutto, dimenticare che la Luna è il motore che anima le maree: proprio grazie all’ attrazione che esercita sulle grandi masse marine, ogni giorno il nostro satellite solleva di quasi un metro, il livello degli oceani, spostando tanta acqua quanto quella che scorre in tutti i fiumi del globo.

E cosi come fa con l’ acqua del mare, la Luna influenza anche i liquidi che scorrono negli esseri viventi: nelle fasi di Plenilunio e Novilunio ( Il momento in cui Luna, Terra e Sole sono allineati ), quando il nostro satellite contribuisce a far diminuire, seppur di poco, la forza di gravità, aumenta il flusso della linfa che scorre nei tessuti, favorendo cosi un’ accelerazione di alcuni processi vitali. I gatti allargano o restringono la pupilla dei loro occhi con il crescere e con il calare della Luna.

Gli yogi avevano colto questa sottile connessione fra luna ed essere umano e, hanno individuato l’undicesimo giorno di luna calante e l’undicesimo di luna crescente, come i migliori giorni per mangiare un solo pasto anziché i due del digiuno intermittente.

Digiunando in questi giorni si ottiene una purificazione più profonda dell’organismo e si contrastano alcuni effetti che la luna ha sul sistema endocrino.

Come dicevamo, un solo pasto al giorno. Durante il digiuno il corpo può dedicarsi a raccogliere le tossine accumulate nei tessuti dei vari organi per poterle successivamente eliminare attraverso gli organi emuntori (reni, intestino, ecc.)

Il senso di disagio che alcune persone sperimentano durante i primi digiuni, è causato proprio da questo lavoro di pulizia.

Il sangue, infatti, per alcune ore funge da veicolo per l’eliminazione delle tossine, e ci si sente affaticati e appesantiti. Dopo i primi digiuni questa sensazione scompare per lasciare posto ad un senso di leggerezza e vitalità.

Quando si diventa più esperti e si è abituati a digiunare, astenersi anche dai liquidi darà un risultato più profondo, in particolare elimineremo più acidi, nemici delle articolazioni e dei legamenti.

ALTRI BENEFICI

Eccoci giunti alla fine di questo articolo e, per completezza, elenchiamo qui sotto altri benefici per i quali in occidente viene consigliato o si pratica il digiuno intermittente:

  • Si fa in modo di bruciare grasso nelle fasi di digiuno e costruire muscolo in quelle di nutrizione, dando la possibilità al corpo di “capire” quando ha a disposizione alimenti da consumare e quando utilizzare le esistenti riserve di grassi
  • Digestione migliorata, non solo nell’intestino ma anche stomaco, fegato, pancreas e reni.
  • A lungo andare regola la sensazione di fame e sviluppa un appetito verso alimenti ricchi di sostanze nutritive
  • Entra maggiormente in gioco il GH, ormone che stimola la crescita durante tutta la vita e contribuisce al mantenimento dei livelli glicemici a digiuno
  • Stabilizzazione dei livelli di glicemia
  • Migliora l’insulino-resistenza
  • Riduce i fattori di rischio per malattie cardiovascolari

Grazie per la lettura! Facci sapere con un commento quali sono le tue sensazioni e benefici del digiuno intermittente, quali sensazioni ti trasmette.

Ti invito a leggere altri interessanti articoli come questo qui sul nostro blog, in attesa di nuove uscite!

Alla prossima

– Living Deep

 

NON DIMENTICARE DI PROCURARTI UN CALENDARIO LUNARE >>>>>>> ACQUISTA SUBITO!!!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *