fbpx

Meditazione Taoista

Bentornati su LivingDeepLife, oggi parleremo di meditazione taoista.

Se desideri rimanere aggiornato sulle nostre novità seguici su InstagramFacebookTwitterTumblrPinterest.

Puoi anche ricevere le notifiche dei nostri articoli sul nostro fantastico gruppo Telegram.

La meditazione taoista è una delle più antiche tecniche di meditazione al mondo. La sua storia inizia nell’antica Cina. È una meditazione che non ha una vera e propria tecnica o delle nozioni prefabbricate. Secondo il taoismo, infatti, la nostra esistenza è una totale meditazione del cosmo. Non ci sono posizioni particolari o un rituali da seguire, ma ogni istante di esistenza è meditazione. Qualsiasi attimo della nostra vita è considerato perfetto e completo. Per i taoisti i pensieri, le emozioni e le azioni sono manifestazioni dell’espressione della nostra vera natura. In questa filosofia il solo fatto di essere vivo è un dono enorme e persino il dolore di un ago è vissuto come gioia e gratitudine.

Che cos’è il taoismo?

Il taoismo (o daoismo) è una filosofia e religione cinese il cui scopo è quello di arrivare ad uno stile di vita in equilibrio con la natura e il Tao. Il Tao è il principio da cui ha origine qualsiasi cosa. Quasi tutte le religioni insegnano una filosofia e un dogma indicando ai propri seguaci la strada verso la pace, utilizzando metodi come la preghiera o il sacrificio. Il taoismo invece usa una direzione opposta e inizia professando una verità.

Il Tao è indefinibile0

Come abbiamo detto il Tao è indefinibile, infatti ogni individuo scopre il Tao alle proprie condizioni. Questo implica che ogni persona può avere una diversa definizione di questo concetto.
L’insegnamento di questa disciplina risulta particolarmente difficile in una società come la nostra dove, la maggioranza degli individui desidera definizioni precise e concrete.
Il modo in assoluto più semplice per assimilare la definizione è quello di iniziare da te stesso. Questi tre passi aiutano notevolmente la comprensione.

  1. Non concentrarti troppo sul significato del Tao. La tua risposta personale arriverà da sola con il passare del tempo.
  2. Ricorda che il taoismo è molto più di una filosofia o una religione. Deve essere visto come un sistema di credenze, atteggiamenti e pratiche volte alla riscoperta della tua natura.
  3. Il percorso della comprensione consiste nell’accettare te stesso, vivere la tua vita e scoprire chi sei. La tua natura è incredibilmente mutevole e al tempo stesso rimane sempre uguale. Non cercare di risolvere le varie contraddizioni della vita, ma impara l’accettazione.

Yin e Yang

Il fondatore del taoismo Lao Tzu ipotizzò l’esistenza di una forma di energia, detta Qi (pronunciato “Chi”). Questa energia scorre attraverso il cosmo e pervade ogni essere vivente. L’energia Qi si propaga nel nostro corpo attraverso i meridiani, canali energetici che attraversano la linea dei nostri chakra. La peculiarità è che si divide in due entità opposte ma complementari tra loro, lo Yin e lo Yang. Se non c‘è equilibrio tra yin e yang, è molto facile imbattersi in malesseri psicologici e fisici. Il concetto di Yin e Yang ha fatto nascere varie discipline e filosofie orientali, ad esempio il feng shui e la macrobiotica. I quali hanno applicato il principio di queste energie opposte e complementari a diversi ambiti della nostra vita. 

Taoism - Wikiquote

I principi della meditazione taoista

La meditazione taoista è interamente incentrata sulla crescita della nostra energia interiore e si basa sul principio del non intervento (l’osservare ciò che ci circonda senza compiere alcuna azione). Accettare lo scorrere naturale degli eventi è fondamentale. Le caratteristiche principali della meditazione taoista sono la generazione, la trasformazione e la circolazione dell’energia Qi al nostro interno. Lo scopo è quello di calmare il corpo e la mente, trovare pace interiore e trovare l’armonia con il Tao.

Le tecniche di meditazione taoista

Le tipologie di meditazione taoista, solitamente vengono suddivise in tre categorie principali che sono intuizione, concentrazione e visualizzazione. L’obiettivo non è calmare la mente, ma creare una situazione dove l’energia Qi possa fluire liberamente.

È importante tenere a mente che:
– gli esercizi dovrebbero essere svolti mantenendo gli occhi aperti;
– mettersi a sedere in una posizione comoda, a meno che non si stia praticando una forma di meditazione taoista in movimento;
– la respirazione deve essere profonda e fatta attraverso il naso;
– durante l’espirazione visualizzare di espellere il dolore e lo stress;
– per mantenere lo stato di meditazione continuare a fare respiri profondi lentamente;
– quando avete concluso la meditazione strofinate i palmi delle mani tra loro e poi le mani sulla vostra testa.

I maestri taoisti hanno creato anche forme di meditazione in movimento. Un esempio è il tai chi (arte marziale), che consente di muoversi essendo in uno stato meditativo. Il Tai chi è anche chiamato l’immobilità nel movimento, questo perché il fluire dell’energia rappresenta la guarigione dello spirito.

Ru Jing e Cun Si

I maestri affermano che possiamo condurre l’energia del Tao nell’intimità del nostro corpo attraverso le nostre menti. Nelle tecniche di meditazione taoiste, infatti, si afferma che “il Qi segue il Yi”. In altre parole che l’energia Qi segue la mente. Ru Jing e Cun Si sono le due fasi pratiche della meditazione taoista.

Ru Jing, detta anche digiuno della mente, è una meditazione puramente contemplativa. Come fa intendere il nome non si basa sulla concentrazione concentrazione ma sul silenzio e l’ascolto. È utilizzata per entrare in contatto diretto con la realtà eliminando i pensieri che disturbano il naturale ordine delle cose.

Al contrario del Ru Jing, Il Cun Si è una tecnica che usa la visualizzazione. Creando delle immagini mentali a livello intenzionale possiamo stimolare il nostro corpo a combattere stress e malattie.

Qigong

Molto usato tra chi pratica le arti marziali per portare la disciplina alla mente e al corpo. Questo esercizio ha le radici nella medicina tradizionale cinese. Una pratica in movimento con una grande attenzione al respiro.

Meditazione del vuoto Zuowang (sedere nella dimenticanza)

Si praticata da seduti e prevede lo svuotamento della mente da ogni contenuto che siano essi pensieri o emozioni. Consente di sperimentare la quiete. Considerata una meditazione che porta allo stato originario di stasi. In questo stato, la forza vitale e lo spirito vengono raccolti e ricostituiti.

Meditazione Zhuanqi (unirsi con il Qi) 

Consiste nell’indirizzare la concentrazione sul respiro andando ad unire mente e Qi. Il fine è concentrare il respiro vitale fino a quando non diventa morbido. A volte questo risultato si ottiene semplicemente osservando silenziosamente il respiro.

Neidan

Pratica esoterica di trasformazione che usa la visualizzazione insieme al movimento, la concentrazione e anche la respirazione.

Neiguan osservare all’interno

È una tecnica di visualizzazione che guarda all’interno del corpo e della mente, i movimenti dell’energia Qi ed i meccanismi di pensiero. È un processo di autosensibilizzazione della natura nel tuo corpo.

Dove si pratica oggi la meditazione taoista

Questa pratica può essere appresa frequentando degli appositi corsi di meditazione taoista, oppure corsi di qi gong o corsi di tai chi chuan, come basi pratiche per meditare. Sono molti gli istituti culturali orientali sul territorio che danno l’oppurtinità di seguire corsi e seminari. Ci sono anche palestre aperte a queste discipline.

La ricerca di un vero maestro vivente è ormai impossibile.  Ci sono comunque numerosi insegnanti taoisti e maestri di tai chi chuan che possono aiutare a coltivare l’energia psicofisica.

I benefici della meditazione taoista

Gli antichi taoisti svilupparono alcune tecniche di meditazione finalizzate ad attenuare e ad annullare l’effetto che le emozioni negative hanno sulla struttura energetica, in quanto causa di perdite di qi e accumuli di energia negativa. Mediante la meditazione taoista si è in grado di ottenere diversi benefici riconducibili all’approccio alla vita personale.

Si impara a trasformare le emozioni negative in sentimenti positivi e virtù, ad affinare e a dispensare l’energia sessuale grezza. Si impara poi a gestire i momenti fondamentali della propria esistenza, ad essere presenti nei sogni, a sentire il dinamismo del proprio corpo e porvi rimedio e ad entrare in contatto con le energie intorno a noi. Tramite la meditazione taoista si imparerà a produrre costantemente energia creativa. Questa energia eleva il livello di coscienza della persona.

Chiunque si prefigga come scopo quello di conoscere le proprie realtà più intime, può ottenere risultati davvero importanti. A livello fisico, oltre alla respirazione e alla concentrazione della meditazione taoista, la pratica del qi gong migliora la postura e l’agilità dei movimenti. Si hanno miglioramenti anche sulla circolazione del sangue e il metabolismo, sul sistema nervoso e muscolare, rallentano l’invecchiamento, rinforzando i tessuti e rivitalizzando addirittura il cervello.

Anche per questo super interessante argomento Living Deep Life consiglia una lettura che darà spazio alla vostra immaginazione facendo volare la vostra fantasia e sopratutto la vostra conoscenza. 

CLICCA QUI 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: